Commissione Imaging e radioimmunoterapia

Le tecniche di diagnostica per immagini (Imaging) costituiscono una parte fondamentale della diagnosi dei Linfomi, valutazione in corso di terapia e al termine della terapia e follow up.
Della commissione fanno parte radiologi, medici nucleari, fisici sanitari che costituiscono un indispensabile supporto tecnico alle commissioni della FIL ONLUS.

diagnostica per immagini

Gli obiettivi della commissione Imaging e Radioimmunoterapia sono:

  1. Implementare progetti di ricerca basati sull’utilizzo delle tecniche di imaging tradizionale (TAC) o funzionale (PET) per migliorare la gestione dei pazienti con linfoma
  2. Contribuire alla redazione e proporre linee-guida per l’esecuzione e l’interpretazione degli esami PET nell’ambito degli studi clinici e nella pratica clinica quotidiana
  3. Contribuire alla redazione e proporre linee-guida per l’esecuzione e l’interpretazione degli esami TC nell’ambito degli studi clinici e nella pratica clinica quotidiana
  4. Proporre l’utilizzo di tecniche diagnostiche con minore esposizione a radiazioni ionizzanti e/o con minore impegno economico soprattutto per il follow-up dei linfomi
  5. Proporre di concerto con la commissione lungo sopravviventi linee-guida sugli esami strumentali da utilizzare nel corso del follow-up dei linfomi
  6. Proporre uno strumento agile, sicuro, economico e affidabile per lo scambio di immagini e fornire un gruppo di revisori esperti che si faranno carico di interpretare le immagini diagnostiche per i singoli studi clinici che prevedano la revisione centralizzata delle indagini di imaging funzionale o convenzionale (PET e TC)
  7. Collaborare con la Associazione Italiana di Medicina Nucleare (AIMN), attraverso gli organismi da quest’ultima identificati per tale scopo, affinchè proceda alla qualificazione e standardizzazione dei centri PET per la partecipazione di questi ultimi agli studi clinici
  8. Cooperare con tutte le commissioni e in particolare con la commissione Radioterapia per l’utilizzo dei medesimi strumenti informatici basati sul WEB, per la revisione dei piani di cura radioterapica, nell’ambito degli studi clinici
  9. Collaborare con la Associazione Italiana di Medicina Nucleare (AIMN), attraverso gli organismi da quest’ultima identificati per tale scopo, affinchè proceda alla diffusione delle tecniche di terapia con radioimmunoconiugati sul territorio nazionale
  10. Sviluppare e sostenere studi clinici che abbiano al proprio interno la radioimmunoterapia, cooperando con le varie commissioni FIL

Guerra 2

 

La commissione Imaging e Radioimmunoterapia è coordinata dal Prof. Luca Guerra (nomina del 18/11/2019), Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano Bicocca e Direttore dell’U.O. di Medicina Nucleare presso l’Ospedale San Gerardo – ASST Monza.