Conosciamo i centri FIL – Ematologia IRCCS Candiolo

Sono ancora molti i centri da scoprire della Fondazione Italiana Linfomi che in Italia aderiscono a FIL (sono più di 150) per dedicarsi alla ricerca sui linfomi, le terapie e migliorare la qualità di vita dei pazienti. Una grande rete che rappresenta l’elemento distintivo e qualificante della Fondazione.

Oggi parliamo dell’Istituto di Candiolo IRCCS attraverso le parole del Dr.ssa Delia Rota Scalabrini:

“Per me la Fondazione Italiana Linfomi è una pietra miliare nell’ematologia. La FIL non porta benefici solo ai pazienti ma anche al personale sanitario. Ogni incontro organizzato dalla Fondazione è stato per me utile dal punto di vista scientifico e molto piacevole nel suo aspetto sociale. Ricordo, ad esempio, la cena a Genova con gli squali che nuotavano nelle vasche dell’acquario, l’amico Dr Ercole Brusamolino ballare a Gallipoli e il salone dell’auto a Modena.”

L’istituto di Candiolo IRCCS è il primo Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico del Piemonte riconosciuto dal Ministero della Sanità. Un centro specializzato nel trattamento delle patologie oncologiche che si configura come un punto di riferimento a livello internazionale. Questo centro promuove diverse sperimentazioni cliniche, ovvero studi condotti per raccogliere dati sull’efficacia di nuove terapie o nuovi dispositivi medici. Tra le sperimentazioni cliniche attive del centro ne troviamo quattro della FIL sui linfomi a cellule B e linfomi follicolari.

Se lo hai trovato interessante... condividilo!