Studio FIL_Column

Column: un nuovo studio all’avanguardia sui linfomi mantellari

Ha preso il via in queste settimane un innovativo progetto di ricerca sui linfomi. Lo studio si chiama COLUMN ed è dedicato ai pazienti con linfoma mantellare. A coordinare la ricerca il prof. Marco Ladetto responsabile dell’Ematologia dall’Azienda Ospedaliera SS. Antonio e Biagio e C. Arrigo di Alessandria.

La ricerca vede la partecipazione di circa 20 centri FIL, distribuiti su gran parte delle regioni italiane, con l’obiettivo di coinvolgere 56 pazienti.

Il linfoma mantellare è una patologia piuttosto rara, rappresenta infatti circa il 5-10% dei linfomi e colpisce prevalentemente pazienti con un’età media di 60 anni e di sesso maschile.

La Ricerca FIL_COLUMN

Il progetto di ricerca FIL_COLUMN è rivolto a pazienti affetti da linfoma mantellare recidivato (ovvero con ripresa della malattia dopo un’apparente guarigione) o refrattario (ovvero con malattia resistente ai farmaci utilizzati in precedenza) dopo un trattamento con farmaci biologici, inibitori della tirosino-chinasi di Bruton (BTK). Questo enzima è vitale per la sopravvivenza delle cellule di linfoma e pertanto rappresenta un target terapeutico di grande efficacia (l’inibitore enzimatico è la molecola in grado di instaurare un legame chimico con un enzima, diminuendone così l’attività).

Lo studio ha lo scopo di indagare l’efficacia del farmaco loncastuximab tesirine come terapia di consolidamento dopo un breve trattamento chemio-immunoterapico con R-BAC.

Loncastuximab tesirine è un anticorpo coniugato con un farmaco ad azione tossica (chemioterapico). Grazie a questo legame, il chemioterapico viene veicolato direttamente all’interno delle cellule bersaglio attraverso il legame dell’anticorpo con la proteina CD19 di superficie, presente sulle cellule di linfoma mantellare. Le ricerche sul farmaco, iniziate per la prima volta nel 2016, hanno dimostrato ottimi risultati di efficacia e di sicurezza nei linfomi non-Hodgkin e nel mantellare.

Utilizzato in monoterapia in altre tipologie di linfoma, con il progetto di ricerca COLUMN si valuterà la sua efficacia e sicurezza come trattamento di consolidamento, cioè verrà utilizzato dopo aver ottenuto una buona risposta attraverso lo schema chemioterapico R-BAC, già consolidato da FIL in diversi studi.

Prof. Marco Ladetto

Prof. Marco Ladetto – Coordinatore dello studio Column

Il Prof. Marco Ladetto ringrazia i colleghi: “Per la realizzazione di questo progetto di ricerca desidero ringraziare i colleghi Carlo Visco (AOU Integrata di Verona), ideatore dello schema di trattamento chemioterapico R-BAC, e Carmelo Carlo-Stella (Istituto Clinico Humanitas IRCCS di Rozzano), impegnato da tempo nello studio dell’anticorpo loncastuximab tesirine su casi di linfomi a grandi cellule. Lo studio è un lavoro corale e ci auguriamo di ottenere da esso risultati incoraggianti”.

 

 

 

 

Sostieni la ricerca