Patologi

I linfomi rappresentano la quinta patologia neoplastica al Mondo.  Essi di distinguono in forme Hodgkiniane e non-Hodgkiniane. Mentre le prime sono rimaste sostanzialmente stabili nel corso degli ultimi venti anni, le seconde, invece, hanno riconosciuto una crescita esponenziale, che potrebbe portare i tumori del tessuto linfatico ad occupare il primo o il secondo posto nella graduatoria delle neoplasie a livello Mondiale. In particolare, i linfomi non-Hodgkin comprendono oltre 70 entità. Da ciò scaturiscono le indicazioni per la definizione del profilo di rischio e l’ottimale trattamento in ciascun Paziente, tenendo conto che esiste una variabilità individuale nell’ambito di ogni entità. In particolare, utilizzando le più recenti tecnologie, che si basano sul sequenziamento del genoma, l’obiettivo è quello di giungere alla terapia personalizzata provvista della massima efficacia e, possibilmente, di nessun effetto tossico.

Gli obiettivi della commissione Patologi sono:

  1.  Approvare studi di revisione diagnostica da integrare negli studi clinici;
  2. Diffondere linee guida per il trattamento ottimale del tessuto bioptico;
  3. Costruire una rete di Centri di riferimento a livello Nazionale (progetto LymphPath Network sottomesso al Ministero della Sanità) al fine di migliorare la performance diagnostica, sia in termini qualitativi che di tempi di refertazione. In particolare, l’uso sempre più frequente di tecnologie molecolari ad alta resa rende indispensabile la concentrazione del materiale presso un numero predefinito di Centri, nei quali esistano le attrezzature e l’esperienza necessarie per la loro affidabile applicazione;
  4. Collaborare con tutte le commissioni e in particolare con la commissione Studi Biologici per per migliorare le attività di ricerca della Fondazione;
  5. Approvare studi immunoistochimici e di ibridazione in situ/FISH su tissue micro-array da tessuto fissato in formalina ed incluso in paraffina (FFPE);
  6. Applicare tecnologie Illumina e Nanostring per gene expression profiling e SNP array da FFPE;
  7. Sviluppare nuove tecnologie (tipo RainDance) per il sequenziamento da FFPE.
Se lo hai trovato interessante... condividilo!
Share

EVENTI TUTTI GLI EVENTI


Mag
23
Ambulatori multispecialistici e la medicina generale

Il 23 Maggio 2017 a Roma, presso l’Istituto Superiore di Sanità, si svolgerà il Convegno: “Ambulatori multispecialistici e la medicina generale: nuovo modello per la prevenzione e il monitoraggio di...

+ INFO

NOTIZIE ALTRE NOTIZE


Selezione per 1 Sostituzione Maternità per Study Coordinator – sede: Modena

CONTINUA A LEGGERE